Il giallo della coppia scomparsa nelle montagne del Piacentino

Stefano Benfenati

Sono riprese questa mattina all'alba le ricerche dell'uomo e della ragazza scomparsi da domenica pomeriggio nel Piacentino. Oltre 100 uomini tra carabinieri, vigili del fuoco, volontari della protezione civile e del soccorso alpino (50 persone per ogni turno tra le sei e le otto ore) sono impegnati nell'area attorno al comune di Gropparello per rintracciare Massimo Sebastiani, 47 anni, operaio tornitore, ed Elisa Pomarelli, 28enne impiegata nell'ufficio di assicurazioni del padre.

I rapporti tra i due sono tuttora al vaglio degli investigatori. Erano stati visti a pranzo insieme, domenica scorsa, in una trattoria sulle colline piacentine. Per le ricerche è in campo una task force coordinata dalla prefettura di Piacenza: elicotteri e sommozzatori dei vigili del fuoco, carabinieri, volontari della protezione civile e uomini del soccorso alpino. In arrivo anche un drone dai vigili del fuoco di Torino e un altro dai colleghi di Bologna.

Se lunedì scorso la zona scandagliata è stata soprattutto l'area attorno a Carpaneto, il piccolo paese ai piedi delle colline piacentine, dove abitavano l'uomo e la ragazza, ieri e anche oggi l'area perlustrata si concentra a Sariano di Gropparello, in una zona con tratti di montagna, laghi e corsi d'acqua.

Secondo alcune testimonianze, il 47enne era stato visto con indumenti bagnati. Intanto le indagini non escludono alcuna ipotesi. Erano stati i parenti della coppia, domenica notte, a dare l'allarme denunciando un allontanamento, a loro dire, anomalo. Il 48enne aveva lasciato il cellulare in casa e l'auto posteggiata nella sua abitazione di campagna. I carabinieri, nelle scorse ore, avevano diffuso anche la foto della ragazza scomparsa descrivendone gli abiti e i tratti fisici: alta circa 160 centimetri, maglietta nera con la scritta 'Armani' e pantaloni beige.