Il giallo della morte del fondatore dei Caschi Bianchi

È giallo a Istanbul sulla morte di James Gustaf Edward Le Mesurier, ex agente dei servizi segreti britannici, considerato uno dei fondatori dell'organizzazione umanitaria dei "Caschi Bianchi". Le Mesurier è stato trovato morto all'esterno della propria abitazione, nel centro della metropoli sul Bosforo.

Venerdì scorso Le Mesurier era stato accusato di spionaggio e vicinanza a gruppi terroristici in un tweet della portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. Ancora da chiarire le cause del decesso: la procura ha assicurato che l'ipotesi di un omicidio è passata in secondo piano, ma si attendono i risultati dell'autopsia, mentre è tramontata la pista del suicidio. Fonti diplomatiche britanniche hanno dichiarato che le circostanze della morte restano da chiarire.

Il cadavere è stato trovato questa mattina vicino la moschea di Kilic Ali, sotto casa di Le Mesurier al terzo piano della sede dei 'Caschi Bianchi' di Istanbul. In base a quanto riporta la Cnn turca, al cadavere dell'ex spia sarebbero state riscontrate fratture sia alle mani che ai piedi e una ferita sul volto.

La stessa emittente riferisce che la moglie di Le Mesurier avrebbe dichiarato alla polizia che il marito ha preso dei sonniferi per poi recarsi alla porta, dicendo di aver sentito bussare intorno alle 4 del mattino, per poi essere avvisata che il corpo si trovava fuori dalla porta di casa, in corrispondenza del balcone.

Nell'abitazione, al terzo piano dello stesso edificio in cui si trova la sede dei 'Caschi Bianchi', è possibile entrare solo dopo il riconoscimento tramite le impronte digitali. La polizia turca ha aperto un'indagine, specificando tuttavia che dal controllo delle telecamere di sorveglianza dei locali e del bagno turco della zona non sono stati rilevati, al momento, movimenti sospetti.

Le Mesurier, 48 anni, ex agente dei servizi britannici MI6, è il fondatore di MayDay Rescue, una ong impegnata nell'addestramento dei Caschi Bianchi e candidata anche al Nobel per la pace, ed era conosciuto come uno dei fondatori ed istruttore del gruppo da anni impegnato in prima linea nel salvataggio delle vittime dei bombardamenti in Siria e nel salvataggio dei superstiti dalle macerie.

Nel dare la notizia della morte la Bbc, ricorda che Le Mesurier, ex ufficiale dell'esercito, ha anche lavorato per le Nazioni Unite. La celebrità dei Caschi Bianchi è salita alle stelle con i video condivisi su Internet di salvataggi effettuati in seguito alle incursioni aeree russe ad Aleppo. Video che hanno infuriare Mosca e Damasco, che accusano i Caschi Bianchi di fare disinformazione e propaganda a favore dell'Occidente.

L'organizzazione si è sempre dichiarata neutrale e non ha mai avuto problemi con il governo turco. Mayday Rescue e Caschi Bianchi hanno una sede a Istanbul dal 2015, dove Le Mesurier lavorava. Attività che sono valse a Le Mesurier il cavalierato, conferitogli nel 2016 dalla Regina Elisabetta.