Il giallo della potente famiglia Murdaugh: madre e figlio uccisi a giugno, un agguato al padre

·2 minuto per la lettura
La famiglia Murdaugh (Photo: fb)
La famiglia Murdaugh (Photo: fb)

In South Carolina è giallo. Due omicidi a giugno: le vittime sono madre e figlio. Poi sabato un assalto a fuoco al padre, che si è salvato. Protagonisti sono i Murdaugh, famiglia famosa ed influente, magistrati eletti da ben tre generazioni. L’ipotesi che si fa largo è quella di una vendetta: il nome di Paul, il figlio 22enne trovato senza vita a giugno, è stato associato alle morti di due giovani. Ma, secondo la stampa americana, altri potrebbero essere i nemici della famiglia.

Il New York Times riporta che sabato Alex Murdaugh, avvocato di 53 anni, è stato vittima di un agguato armato mentre era intento a cambiare una ruota della sua auto dopo una foratura. Colpito, è stato trasportato in ospedale, cosciente. Nel mese di giugno l’uomo aveva perso la moglie Maggie e il figlio i 22 anni Paul, di 22 anni. I corpi erano stati ritrovati senza vita nella residenza di caccia, raggiunti da numerosi proiettili. Al momento non sono stati ancora individuati colpevoli e, all’inizio, proprio Alex Murdaugh era stato considerato “persona di interesse”, senza mai diventare però oggetto di indagine.

Chi indaga non esclude che gli autori del delitto e gli aggressori dell’avvocato abbiano voluto vendicare qualcuno o qualcosa. Si tratta di un’ipotesi che si intreccia a vicende che negli anni hanno coinvolto i membri della famiglia, in particolare il giovane Paul. Il 22enne, infatti, era in attesa di processo per la morte di una ragazza, la 19enne Mallory Beach, durante una gita in barca. Il giovane, ubriaco, sarebbe stato ai comandi del motoscafo finito contro un pontile

La vicenda, ricorda il Corriere della Sera, era stata preceduta da un altro caso:

L’8 luglio del 2015, sul ciglio di una via rurale, recuperano il corpo di Stephen Smith, un ragazzo gay. Ha molte ferite, la polizia liquida in fretta la vicenda sostenendo la tesi di un investimento da parte di un «pirata» mai identificato. La versione, però, è accompagnata dallo scetticismo della mamma del giovane. Crede che stiano nascondendo un’aggressione letale, girano voci insistenti che Paul Murdaugh e suo fratello abbiano pestato Stephen. Non è neppure escluso che la scena sia stata manipolata. Gli investigatori, all’epoca, restano fedeli alla loro linea, ma di recente hanno deciso di riaprire l’indagine.

Il New York Post scrive che “i Murdaugh sono apprezzati e temuti” che si rincorrono voci su “una lunga lista di potenziali nemici, dagli ex dipendenti alle persone che hanno aiutato a perseguire o citare in giudizio. Molte persone hanno avuto paura di parlare pubblicamente degli omicidi di giugno per paura di essere considerate sospette”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli