Il gioco pubblico contribuisce per l'1% al Pil, presentato rapporto Acadi

Che slot, lotto e gratta e vinci siano tradizionalmente una fonte di entrate per l’erario non è un mistero. Il settore regolamentato del gioco pubblico con vincita in denaro ha generato infatti 14 miliardi di valore aggiunto, contribuendo per l’1% al Pil complessivo nazionale; 10 miliardi di contributo fiscale diretto; 78mila occupati diretti e indiretti; 2 miliardi di consumo indotto. Insomma il mercato dei giochi con vincita in denaro regolamentati contribuisce in modo significativo alla finanza pubblica come tracciato del primo dal primo rapporto sul gioco pubblico in Italia presentato a Roma dall'associazione concessionaria dei giochi pubblici.