Il giovane è deceduto per complicazioni dovute al covid severo ed anche suo padre è grave

·2 minuto per la lettura
Un ingresso del Santa Maria Goretti di Latina
Un ingresso del Santa Maria Goretti di Latina

Il covid continua ad uccidere e lo fa in particolare con coloro che non si sono immunizzati: all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, nel Lazio, è morto un 28enne no vax di Terracina che, secondo quanto riferito dalla Asl, in una occasione si era addirittura strappato via il casco dell’ossigeno.

Morto un 28enne no vax, era arrivato al pronto soccorso in condizioni già gravi il 16 gennaio

Sempre la Asl pontina ha dato menzione del fatto che il giovane in questione era arrivato al Pronto soccorso di Terracina il 16 gennaio scorso. In quel primo step sanitario gli era stata diagnosticata una severa infezione da SarsCov2 ed una grave insufficienza respiratoria. Il 17 gennaio il 28enne era stato trasferito d’urgenza all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina nel reparto di Terapia Intensiva Covid.

Il trasferimento del 28enne no vax nel capoluogo pontino e il casco dell’ossigeno strappato via

In quel frangente gli era stato riscontrato un “progressivo ulteriore aggravamento” che purtroppo in queste ore ha portato al suo tragico decesso. E la la dg della Asl di Latina, Silvia Cavalli, ha detto all’Ansa: “Quando il giovane di 28 anni, convinto no vax, è arrivato all’ospedale di Terracina aveva già bisogno del casco, era in condizioni critiche. Se lo era strappato via ma i medici ci hanno parlato e lo hanno convinto a rimetterlo“.

La tragica vicenda del 28enne no vax morto spinge l’assessore D’Amato ad un ulteriore appello: “Vaccinatevi”

Le ha fatto eco Alessio D’Amato, assessore alla sanità della Regione Lazio: “Il Covid colpisce duramente anche i giovani. È importante fare la vaccinazione, è troppo pericoloso”. E a correndo delle già triste vicenda è arrivata una nota dell’Unità di Crisi Covid della Regione Lazio: “La Asl di Latina ha appena reso noto che anche il padre del giovane di Terracina deceduto è attualmente ricoverato in gravi condizioni ed è intubato. L’uomo di 55 anni, come il figlio, non è vaccinato”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli