Il giovane è ricoverato al Sant’Eugenio di Roma e l’assessore Alessio D’Amato è andato a trovarlo

Vadim nel suo letto e l'assessore D'Amato
Vadim nel suo letto e l'assessore D'Amato

Commuove la storia di Vadim, ragazzo ucraino ed eroe a 17 anni che dopo aver salvato la madre da un bus in fiamme in patria è arrivato a Roma con ustioni gravissime. Il giovane è ricoverato al Sant’Eugenio di Roma e l’assessore regionale alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato è andato a trovarlo. I media spiegano che Vadim aveva provato a portare via la madre da un pullman andato a fuoco in Ucraina.

Curato a Roma Vadim, eroe a 17 anni

In quel frangente il giovane era rimasto gravemente ustionato. E Alessio D’Amato, che gli ha fatto visita in ospedale, ha voluto rendere onore a quel giovane ucraino impavido con un post sulla sua pagina Facebook: “Questa mattina sono andato a trovare Vadim, il ragazzo ucraino di 17 anni, arrivato venerdì all’Ospedale Sant’Eugenio in condizioni gravissime, con ustioni sul 50% del corpo”. E ancora: “È rimasto gravemente ferito per tentare di portare via la madre dal pullman andato a fuoco con cui stavano fuggendo dai territori di guerra”.

Il post di D’Amato: “Forza Vadim!”

D’Amato scrive: “Vadim è stato preso in carico dall’équipe del Centro Grandi Ustioni dell’Ospedale, il primo paziente ucraino ad essere preso in carico, a livello nazionale, in un centro ustionati gravi. Nei prossimi giorni sarà sottoposto ad interventi chirurgici”. Poi la chiosa: “Ringrazio il personale dell’Ospedale Sant’ Eugenio e le équipe del reparto che si stanno prendendo cura del ragazzo. Forza Vadim!”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli