Il giovane è stato operato d'urgenza e sarebbe stato prima colpito e poi trasportato altrove

Sul grave fatto indagano i Carabinieri
Sul grave fatto indagano i Carabinieri

Regolamento di conti nella serata del 26 aprile e mistero a Pavia, con un ragazzo gambizzato ed abbandonato in strada. Secondo quanto riferiscono i media locali il giovane, le cui generalità non sono state rese note, è in gravi condizioni e sarebbe stato prima colpito e poi trasportato altrove. Il dato empirico è che quel ragazzo è stato gambizzato con brutalità assoluta ed attualmente si trova ricoverato in condizioni definite critiche al Policlinico San Matteo di Pavia.

Gambizzato ed abbandonato in strada

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, in primis dei Carabinieri operanti, la vittima è stata colpita in un luogo e poi trasportata ed abbandonata con diverse ferite a Barbianello, in Oltrepò Pavese. Sempre secondo le informazioni trapelate il ragazzo sarebbe stato raggiunto da diversi colpi d’arma da fuoco ad entrambe le gambe. Purtroppo uno o più proietti avrebbero centrato l’arteria femorale del giovane, provocandogli una grossa emorragia. Sulla scorta di queste condizioni davvero gravi il ragazzo è stato trasportato al Policlinico dove nella notte fra il 26 ed il 27 aprile i medici l’hanno operato d’urgenza.

La pista dell’inseguimento stradale

I sanitari si sono riservati la prognosi e il paziente è stato immediatamente posto in un reparto di emergenza. Sul fatto stanno continuano da ormai 24 ore le indagini dei carabinieri. Indagini che avrebbero intersecato un fatto avvenuto poche ore prima del crimine: un inseguimento stradale fra due vetture, una delle quali sarebbe stata trovata abbandonata in una zona compatibile con l’aerale di azione in cui potrebbe essere avvenuta l’aggressione a mano armata contro il ragazzo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli