Il giovane chitarrista Matteo Mancuso apre “Spoleto Jazz 2022”

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 6 ott. (askanews) - Si apre venerdì 21 ottobre la terza edizione di "Spoleto Jazz 2022", festival dedicato ai nuovi talenti del jazz contemporaneo divenuto un tradizionale appuntamento autunnale nella città umbra. Una rassegna, promossa e organizzata da Visioninmusica con la direzione artistica di Silvia Alunni, che si svolgerà nei suoi tre appuntamenti sempre all'interno della suggestiva cornice del Teatro Caio Melisso - Spazio Carla Fendi, alle 21.

La scelta del concerto d'inizio è andata su un vero e proprio talento della chitarra, il giovanissimo Matteo Mancuso, che si esibirà insieme a Riccardo Oliva al basso e Gianluca Pellerito alla chitarra per offrire un repertorio misto di cover a lui vicine ma anche brani originali e inediti del prossimo disco di debutto che uscirà entro la fine del 2022.

Classe 1996, Matteo Mancuso ha frequentato il liceo musicale di Palermo, dove ha studiato chitarra classica e flauto traverso. Attualmente frequenta il corso di chitarra jazz presso il Conservatorio di Palermo. Enfant prodige della chitarra, ha suonato, fin dalla più tenera età, con i maggiori musicisti siciliani. Ha proseguito negli anni dividendo il palco con i Sicily stars e varie formazioni, tra cui il duo con suo padre Vincenzo Mancuso, con cui esegue un repertorio che spazia da Django Reinhardt al jazz contemporaneo, ed il trio "SNIPS" con cui propone arrangiamenti di standard in chiave jazzrock, con Salvatore Lima alla batteria e Riccardo Oliva al basso.

Chitarrista poliedrico, spazia dalla chitarra classica, alla elettrica, sulla quale ha sviluppato una personale tecnica esecutiva interamente con le dita, che gli permette un linguaggio musicale molto originale. Il suo canale YouTube è molto seguito da un vasto pubblico internazionale e ha ricevuto plausi e attestazioni di stima, tra gli altri, da Steve Vai, Dweezil Zappa, Al Di Meola, Joe Bonamassa e Stef Burns. Nel 2017, nell'ambito del Festival Umbria Jazz, a Perugia, ha vinto una borsa di studio per il prestigioso Berklee College di Boston.