Il giovane era consapevole dei rischi, ma era pronto a fare di tutto

·2 minuto per la lettura
"Sono povero" e si mette in vendita: arrestato
"Sono povero" e si mette in vendita: arrestato

Nigeria: povero e vittima di gravi problemi finanziari, un 26enne è arrivato a mettersi letteralmente in vendita, finendo in tendenza sui social network.

Nigeria, 26enne si mette in vendita

Si era messo in vendita con un cartello scritto a penna e la promessa di mettersi al servizio di chi avrebbe deciso di “acquistarlo”. Si tratta del 26enne nigeriano Aliyu Na Idris, finito in tendenza sui social dopo questo atto.

Aveva già provato a trasferirsi a Kaduna, sempre in cerca di un acquirente“, per ripiegare poi su Kano. Pare che qualcuno si sia offerto, ma nessuno di loro avrebbe accettato di arrivare alla somma richiesta dal ragazzo.

Nigeria, 26enne si mette in vendita: “La decisione di vendermi è stata dettata dalla povertà”

Il ragazzo, che di professione fa il sarto, si era messo in vendita per 20 milioni di naira nigeriane, corrispondenti a circa 41mila euro.

“La decisione di vendermi è stata dettata dalla povertà. Quando troverò un acquirente voglio dare ai miei genitori 10 milioni di naira, pagare 5 milioni di naira di tasse allo stato e dare due milioni di naira a chiunque mi abbia aiutato a trovare l’acquirente, e poi tenermi il resto la gestione quotidiana”, aveva spiegato il giovane alla stampa locale prima di essere arrestato.

Nigeria, 26enne si mette in vendita: arrestato dalla Hisbah

Tuttavia, non è andata come sperava: il 26enne è stato arrestato dalla polizia islamica dello stato di Kano, conosciuta come Hisbah.

“Quello che ha fatto è proibito nell’Islam, non si può provare a vendere se stessi, non importa quale sia la propria condizione o situazione”, ha spiegato alla Bbc il comandante della Hisbah, Hanur Ibn Sina.

Aliyu Na Idris si era detto consapevole dei rischi che avrebbe corso, ma era pronto ad affrontare qualsiasi cosa per uscire da quella situazione di disagio in cui viveva.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli