Il giovane era molto conosciuto nella sua zona

·2 minuto per la lettura
Afragola covid morto 19 anni
Afragola covid morto 19 anni

Questa nuova ondata del coronavirus ha dimostrato di essere meno clemente con i giovani rispetto a quelle che l’avevano anticipata. Sempre più spesso arrivano notizie di ragazzi giovani ricoverati nei reparti di terapia intensiva in gravi condizioni per l’infezioni da SARS -CoV2 e purtroppo sono aumentati anche i giovani che non sono sopravvissuti alla malattia. A questi si aggiunge purtroppo un ragazzo di Afragola, in provincia di Napoli, Filippo Di Maso, morto a soli 19 anni a causa del covid. È una delle vittime più giovani in Italia.

Covid, Afragola: morto ragazzo di 19 anni

Stando a quanto si apprende da Fanpage, Di Maso avrebbe avuto un veloce decorso della malattia che si sarebbe rapidamente aggravata generando problemi di respirazione “acuiti anche a causa del sovrappeso” del ragazzo. Per lui si era reso necessario il ricovero in ospedale, prima in terapia sub intensiva, poi, con l’aggravarsi delle sue condizioni, si era tentato di salvarlo trasferendolo in Rianimazione. Malgrado la speranza, data principalmente dalla sua giovane età, il ragazzo si è spento lo scorso 13 aprile.

Filippo Di Maso era molto conosciuto nella sua zona in quanto faceva parte della paranza dei Falchi di Afragola, ovvero i devoti alla Madonna dell’Arco. Sui social in molti hanno voluto ricordarlo con foto e frasi affettuose: “Un altro angelo volato troppo presto, un altro pezzo di città va via – scrive una sua amica in un gruppo Facebook dei cittadini – Afragola piange per via di un nemico invisibile. Ci stringiamo intorno alla famiglia Di Maso e porgo le mie condoglianze”. “Ci divertivamo da matti – scrive Pasquale, amico fraterno di Filippo – quanto guai abbiamo fatto insieme, ma quante risate fino a sbattere a terra. E ora? Non ti dimenticherò mai, fai parte di me”.