Il giovane si stava cimentando con la “direttissima” quando è caduto nel vuoto lungo un "camino"

·1 minuto per la lettura
L'eliambulanza di Como in azione
L'eliambulanza di Como in azione

Tragedia in montagna, dove un alpinista 25enne precipita dalla cima della Grignetta, il giovane è morto poco dopo il tempestivo ricovero a causa dei gravi traumi riportati nella caduta. L’incidente sulle montagne della Lombardia si è verificato nella mattinata di sabato 6 novembre.

Precipita dalla cima della Grignetta mentre faceva la “Direttissima”

Secondo una ricostruzione dell’accaduto mutuata dai media locali il 25enne, P.D.G., residente in provincia di Milano., si stava cimentando con la famosa “Direttissima” che conduce con un coefficiente di una certa difficoltà alla vetta della Grigna Meridionale, una cima a 2177 metri in territorio del comune di Mandello di Lario, in provincia di Lecco.

Giù da un “camino”, giovane precipita dalla cima della Grignetta e muore

Sempre secondo la ricostruzione dell’accaduto il giovane forse per un piede in fallo, sarebbe precipitato all’improvviso giù per alcune decine di metri in corrispondenza del Caminetto Pagani, usato come “bouquet” di inerpicata finale prima dell’arrivo alla Grignetta.

Soccorsi celeri ma inutili per il 25enne precipitato dalla cima della Grignetta

I soccorsi si sono attivati subito: in volo si è alzato l’elisoccorso di Como e sul campo si sono attivati gli operatori del Soccorso Alpino di Lecco. Il giovane è stato trasportato in volo presso l’ospedale Manzoni di Lecco, ma è morto poco dopo il ricovero in ospedale. Le ferite riportate, in particolare al capo con una frattura accessoria al braccio, non gli hanno lasciato speranza alcuna.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli