Il giudice israeliano decide per il rientro di Eitan in Italia

·1 minuto per la lettura

AGI - Il Tribunale della Famiglia di Tel Aviv ha deciso che Eitan Biran, il piccolo unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone, debba rientrare in Italia dalla zia paterna Aya Biran.

Lo ha riferito la stampa israeliana, citando la sentenza.

La giudice Iris Ilotovich-Segal ha respinto la tesi del nonno materno, Shmuel Peleg, secondo cui Israele è il luogo normale di residenza del bimbo così come la tesi che abbia due luoghi di residenza, Israele e Italia.

La corte ha rigettato anche la tesi di Peleg convinto che Israele sia il luogo dove debba crescere Eitan dal momento che i suoi genitori, morti nella tragedia della funivia, volevano tornare a vivere nello Stato ebraico. La giudice ha messo l'accento sulla continuità nella vita del minore, arrivato in Italia appena nato e lì vissuto finora.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli