Il governatore lombardo a Rtl esclude, almeno per il momento, un lockdown durante il periodo natalizio

·1 minuto per la lettura
fontana
fontana

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in collegamento con Rtl, ha parlato del Covid, del Vaccino anti-influenzale e dell’imminente Natale. “Come risposta sanitaria, nonostante siamo sotto grande pressione, siamo in grado di dare risposte a tutte richieste di aiuto. Chiaro che dobbiamo fare in modo che queste linea di contagi si abbassi”. “Rispetto al resto del Paese – aggiunge il governatore – abbiamo un piccolo vantaggio. Il 21 ottobre Regione Lombardia emise una prima ordinanza, che fece un po’ di polemiche ma che sta dando qualche piccolo ma significativo risultato. Speriamo che questa ordinanza e poi l’intervento del governo possano riuscire ad abbassare la linea dei contagi”.

Covid Lombardia, Fontana parla del Natale

“Le fasce protette verranno tutte vaccinate”, risponde il presidente di Regione Lombardia, ancora alle prese con l’emergenza sanitaria, a Walter Ricciardi, che solo poche ore prima aveva parlato di “ritardi” della Lombardia nell’acquisto dei vaccini, affermando che “non bastano neanche per le fasce vulnerabili”. Il Governatore ha detto che “una polemica fuori luogo, ne parleremo dopo la campagna vaccinale”. E ancora: “Noi abbiamo acquistato l’80% in più di vaccini rispetto a un anno fa con 800mila dosi gia’ distribuite”.

Infine, come già accennato, qualche parola sul Natale. “Mi auguro no lockdown – dice Fontana -. Sono convinto che le cose gradualmente si metteranno a posto. Faccio un appello ai cittadini di comportarsi secondo le norme: fate tutto quello che si deve fare, altrimenti anche Natale rischia di avere dei problemi”.