Il governatore se la prende con chi spalleggia le fake news.

·1 minuto per la lettura
Fedriga contro no vax
Fedriga contro no vax

Tra le regioni italiane che più stanno accusando la ripresa della circolazione del covid c’è senza dubbio il Friuli Venezia Giulia. La situazione non piace agli amministratori locali, che tanto avevano fatto fin qui per provare a contrastare l’avanzata della pandemia. Ecco dunque che Massimiliano Fedriga, presidente leghsita del Friuli Venezia Giulia, si è scagliato contro i no vax nel corso della sua ultima conferenza stampa.

Fedriga contro i no vax

Basta idiozie – ha detto Fedriga – La gente non si cura perché qualche pagliaccio va a raccontare menzogne e a spaventare cittadini. Il vaccino c’è, funziona e ha pochissimi controindicazioni”. “Non si può tornare a mesi fa – ha aggiunto – Bisogna smetterla di fare danno alla salute e all’economia di questo territorio. Il vaccino, lo dico chiaramente, non è sperimentale”.

Fedriga va contro i no vax: “Basta idiozie”

Parole di rabbia quelle del presidente di Regione che valgono però anche come un appello ai molti che subiscono quanto sta avvenendo in Friuli Venezia Giulia, a Trieste nello specifico. “A tutte le persone di buon senso con calma e tranquillità: alziamo la voce anche noi, iniziamo a farci sentire. Trieste è fatta da persone che si sono sacrificate, che sanno capire che un posto in terapia intensiva in meno occupato, va a chi ne ha bisogno per altre patologie”

Fedriga contro i no vax: “Facciamo sentire la nosta voce”

“La Regione – ha proseguito Fedriga – farà sentire con forza la propria voce. Facciamo una battaglia del vaccino per evitare di chiudere, una battaglia di libertà”. Un invito ai cittadini affinchè le proteste cessino e si guardi al problema della diffusione del virus.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli