"Il governo ha ignorato le nostre proposte", dicono Salvini e Meloni

·1 minuto per la lettura

AGI - "Abbiamo fatto più di 1.000 proposte in Parlamento, quasi tutte ignorate. Le ultime oggi: cure a domicilio con tutti i farmaci esistenti, orari riservati agli anziani per fare la spesa e prendere l'autobus, indennizzi immediati sul conto corrente a tutte le attività chiuse. Meglio curare che chiudere! Il governo ci ascolti, invece di prendere in giro sindaci e governatori. E' questo quello che Conte chiama "dialogo"?". Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini. 

C'è un coinvolgimento delle opposizioni nei contenuti del nuovo dpcm? Gli fa eco la leader FdI, Giorgia Meloni, a Stasera Italia su Rete 4: "Devo chiederlo a Conte dov'è questo coinvolgimento, perché finora non lo abbiamo visto e mi pare anche stucchevole questo appello alla collaborazione fatto a favore di telecamera da parte della maggioranza e del governo, quando negli ultimi otto mesi noi abbiamo fatto migliaia di proposte e sono state ignorate. Il dialogo si fa in Parlamento, che finora e' stato sistematicamente scavalcato".

"La mia posizione sul Mes non è mutata e non è ideologica: quei 36 miliardi conviene prenderli sul mercato", ha aaggiunto Meloni.