Il governo inglese verso la vaccinazione dei ragazzi tra i 12 e i 15 anni

·1 minuto per la lettura

AGI - Il governo britannico si appresterebbe a dare il suo ok per la vaccinazione contro il Covid dei ragazzi tra i 12 e 15 anni andando contro il parere negativo dei consulenti del Joint Committee on Vaccination (Jcvi) espresso una decina di giorni fa. Lo scrive la Bbc spiegando che la decisione finale è attesa a breve. Nello specifico è prevista una sola dose del vaccino Pfizer.

Secondo l'emittente, la relazione dei 4 chief medical officer (CMO) del Regno Unito, presentata all'esecutivo, darebbe una spinta decisiva all'allargamento della copertura vaccinale ai ragazzi della fascia 12-15 anni. L'annuncio potrebbe arrivare già nella giornata di martedì 14 settembre quando sono attese le parole del premier Boris Johnson sulle strategie invernali per combattere il Covid nel Paese

È molto insolito, scrive ancora la Bbc, che ai quattro CMO britannici venga chiesto di prendere in considerazione unna questione del genere, anche perché la consulenza su questi problemi è fornita dal Comitato congiunto per la vaccinazione e l'immunizzazione (JCVI).

Quest'ultimo, però, veva scelto di non raccomandare per ora l'allargamento della copertura adducendo la propria decisione all'analisi del rapporto rischi/vantaggi per questa specifica fascia d'età. Il JCVI ha infatti espresso preoccupazione per un problema, ritenuto ancora 'piccolo' ma in crescita, di infiammazione cardiaca rilevato post-vaccinazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli