Il governo proroga di due mesi gli effetti della norma di emergenza valida fino alla fine di aprile

Proroga del governo sulle agevolazioni per il caro bollette
Proroga del governo sulle agevolazioni per il caro bollette

Bollette luce e gas rateizzate e senza oneri fino a fine giugno, il Decreto Energia viene incontro ad una situazione emergenziale che è ancora in atto e il governo guidato da Mario Draghi proroga di due mesi gli effetti della norma di emergenza valida fino alla fine di aprile. La scadenza originaria della possibilità di rateizzare senza alcun onore fino a 10 step scadeva infatti il 30 aprile ma l’esecutivo ha spostato l’asticella in avanti, al 30 giugno.

La novità: bollette luce e gas rateizzate

Si tratta quindi di due mesi in più per far fronte al caro bollette con strumenti eccezionali messi in campo dal Governo nei suoi ultimi legiferati. Il dato di fondo era ed è il prorogarsi del caro bollette, che era già verosimile oltre il 30 aprile 2022 già da molte settimane, anche a contare l’evoluzione della guerra in Ucraina.

Prescrizione biennale e non più quinquennale

L’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) aveva già annunciato la possibilità di rateizzare le bollette scadute per i clienti domestici. E ci sarebbe anche una novità ulteriore: si tratta della prescrizione biennale dei conguagli delle bollette di energia e acqua. Da questo punto di vista l’Antitrust si è attivata nei confronti dei comuni che per mezzo delle municipalizzate forniscono servizi. Lo scopo è rammentare che la prescrizione è biennale e non più quinquennale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli