Il governo sta incontrando le regioni

·2 minuto per la lettura
Mario Draghi
Mario Draghi

La ripartenza verrà avviata a partire dal 26 aprile e tutti gli italiani sono in attesa del nuovo decreto delle riaperture. Il governo di Mario Draghi, in queste ore, sta valutando gli ultimi dettagli, con incontri con le regioni e con il Comitato tecnico scientifico.

Quando esce il nuovo decreto?

Il nuovo decreto Covid delle riaperture dovrebbe essere varato tra mercoledì 21 e giovedì 22 aprile 2021. Ci sarà una riunione del Comitato tecnico scientifico e un confronto tra il governo e le Regioni, per mettere a punto gli ultimi dettagli, soprattutto quelli che riguardano il rientro a scuola al 100% per gli studenti, in zona gialla e arancione. Draghi sta portando avanti una serie di altri incontri, sul piano nazionale di ripresa e resilienza. Gli incontri sul decreto riguarderanno le riaperture e in modo particolare la scuola. Deve essere esaminata la questione degli orari scaglionati per il rientro in classe, ma anche il nodo dei trasporti e la possibilità di effettuare test salivari agli alunni ogni settimana. Il Comitato tecnico scientifico si riunirà per parlare delle riaperture e valutare le richieste del governo e da alcune forze di maggioranza e opposizione. Molto atteso un parere sul coprifuoco, dopo la richiesta di spostaro alle ore 23 invece che alle ore 22. La proposta è stata avanzata dalla Lega, ma non ha trovato molti pareri positivi. Si discuterà anche del pass per consentire gli spostamenti tra regioni in zona arancione e rossa e l’accesso ad alcuni eventi.

Si terrà anche l’incontro tra governo, Regioni ed enti locali. A rappresentare l’esecutivo saranno presenti i ministri Mariastella Gelmini, Enrico Giovanni, Patrizio Bianchi e Roberto Speranza, anche perché i temi principali saranno scuola e trasporti. Il Consiglio dei ministri che dovrà varare il provvedimento non è ancora stato convocato, ma il decreto dovrebbe essere approvato tra mercoledì e giovedì. Il nuovo decreto prevede il ritorno alle zone gialle, con riapertura dei ristoranti a pranzo e a cena, solo per i tavoli all’aperto. Il provvedimento conterrà anche la road map delle riaperture. Secondo gli annunci del governo, dal 15 maggio riapriranno le piscine all’aperto e da giugno le palestre. Si parlerà anche del coprifuoco, che probabilmente rimarrà alle 22 almeno per il mese di maggio. Ci saranno novità sul pass per gli spostamenti tra Regioni e l’accesso ad eventi.