Il grosso SUV elettrico di BMW arriva nel 2021

redazione@motor1.com (Massimo Grassi)
BMW iNext testing in South Africa

Intanto continua severi test di durata in Sud Africa e in altre parti del mondo. Ecco le foto dei prototipi camuffati

La iNext è forse una delle BMW più attese degli ultimi anni. Non si tratta però di una sportiva più o meno spinta, ma di un SUV. Anche se non di un SUV qualsiasi: sarà infatti un SUV 100% elettrico, ambasciatore di tutte le novità che la Casa bavarese porterà sui propri futuri modelli, al di là della sua motorizzazione a emissioni zero.

La prossima ammiraglia elettrica di BMW infatti ospiterà nuovi sistemi di guida assistita, nuovo design e altre soluzioni stilistiche e tecniche di nuova generazione. Per arrivare pronta al 2021, quando partirà la produzione nello stabilimento tedesco di Dingolfing, la iNext sta affrontando numerosi test di durata in giro per il mondo.

Dalle Alpi alle piramidi

Dopo essersi mostrata alle prese con la neve svedese la BMW iNext torna protagonista di nuove foto ufficiali pubblicate dalla Casa, ancora pesantemente camuffata, in mezzo al deserto sudafricano del Kalahari. Test per mettere alla prova le batterie in condizioni climatiche estreme, con temperature che in questa stagione superano abbondantemente i 40°.

Test fondamentali per garantire una corretta tenuta della carica da parte degli accumulatori, così da non perdere preziosi km di autonomia in caso di condizioni climatiche avverse. Anche il terreno particolare gioca la sua parte, per mettere a punto sistema di trazione e assetto, assieme ai vari sistemi di assistenza alla guida rinnovati e raffinati.

SUV e crossover elettrici di domani

BMW iNext, cosa sappiamo

Ispirata nello stile alla concept Vision iNext, presentata nel 2018, la BMW iNext avrà un design molto differente rispetto a quello degli attuali SUV bavaresi, con spigoli vivi e il doppio rene chiuso e sempre più grande. Una tendenza sempre più in voga su tutte le nuove BMW e che dovrebbe vedere la nuova Serie 4 come primo esempio di un ritorno allo sviluppo verticale della mascherina.

Il SUV a emissioni zero sarà anche tra i primi modelli ad adottare l’eDrive di quinta generazione, la nuova piattaforma elettrica scalabile adatta a diverse tipologie di auto e che dovrebbe fare da base anche alla iX3, la versione elettrica del SUV medio bavarese. L’autonomia sarà di 600 km circa, con trazione integrale data da 2 motori sistemati uno per asse. Come detto ci saranno sistemi di assistenza alla guida evoluti, assieme a un nuovo infotainment sempre connesso e abitacolo dal design completamente nuovo.