Il Gruppo Gabel vaccinerà dipendenti e cittadini nei locali dell’azienda

·1 minuto per la lettura
featured 1251812
featured 1251812

Roma, 26 mar. (Labitalia) – Il Gruppo Gabel, storico produttore di biancheria per la casa, metterà a disposizione alcuni spazi aziendali per la campagna vaccinale anti Covid-19, dando così il proprio contributo alla lotta contro la pandemia e al rilancio sociale del Paese in una congiuntura storica piena di incertezze. Il brand comasco, infatti, ha aderito al protocollo d’intesa firmato da Confindustria Lombardia, dalla Regione e dall’Anma, l’Associazione nazionale medici di azienda e competenti, dando la propria disponibilità a portare la campagna di vaccini negli spazi fisici dell’azienda.

Nello specifico, le sedi che potrebbero essere coinvolte saranno quelle di Rovellasca (Como), Buglio in Monte (Sondrio) e Nova milanese (Monza e Brianza). In questi immobili, all’interno di appositi locali adibiti a infermeria, verrà somministrato il vaccino a dipendenti e cittadini, nel pieno rispetto del piano strategico nazionale per la vaccinazione anti Covid-19, da parte del medico aziendale competente.

“Gabel ha deciso inoltre – afferma Michele Moltrasio, amministratore delegato del Gruppo Gabel – di aderire all’iniziativa di Federdistribuzione, coinvolgendo nella campagna vaccinale anche tutti i dipendenti dei nostri negozi e dei punti vendita in ogni parte d’Italia. A distanza di ormai quasi un anno dalla prima emergenza causata dal Covid-19, negli scorsi giorni, abbiamo voluto omaggiare alcune centinaia di cuffie ospedaliere in tessuto Gabel, al blocco operatorio e al reparto Chirurgia dell’Ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia (Como), così come abbiamo fatto qualche mese fa con il reparto Covid. Per lanciare un messaggio di speranza e confermare il nostro sostegno al territorio in un momento di grande difficoltà”.