Il gruppo VW taglia la produzione a Wolfsburg per la carenza di chip

·1 minuto per la lettura

Gli stabilimenti del gruppo Volkswagen sono pronti per un riavvio irregolare dopo la tradizionale pausa estiva poiché l'industria automobilistica rimane nella morsa della carenza di chip che di recente ha "investito" anche Toyota.

Il principale stabilimento del Gruppo, a Wolfsburg in Germania, dove vengono prodotte le auto del marchio Volkswagen, il più grande del mondo che impiega circa 60.000 persone, è ripartito con un solo turno questa settimana, fino a venerdì. Audi, il maggior contributore di profitti del Gruppo, estenderà la pausa estiva di una settimana nei suoi due stabilimenti in Germania poiché la fornitura di semiconduttori rimane "volatile e tesa".

Anche Seat ha anche parzialmente interrotto l'assemblaggio di auto nel suo stabilimento di Martorell vicino a Barcellona a causa del collo di bottiglia globale nella fornitura di semiconduttori. L'impianto ha fermato la catena di montaggio n. 2 per due giorni perché mancano i chip. Seat, che di solito chiude lo stabilimento ad agosto per le vacanze estive, ha fatto un'eccezione e ha aperto lo stabilimento questo mese per compensare un deficit di produzione nella prima metà dell'anno. Ma la scarsità di chip alla fine ha costretto una chiusura parziale per due giorni, ha dichiarato in una nota. Nel complesso, Seat ha prodotto 8.000 auto ad agosto, compensando in parte il deficit del primo semestre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli