"Il killer di Pinasca si è vantato al bar"

webinfo@adnkronos.com

Prima ha sparato e ucciso, poi si è vantato al bar. Questo quanto emerge da una prima ricostruzione fatta dai carabinieri: sembrerebbe infatti che il 69enne che ieri pomeriggio ha ucciso a colpi di fucile un vicino di casa a Pinasca, nel pinerolese, subito dopo aver commesso l’omicidio, sia andato in un bar del paese per bere qualcosa e vantarsi di quello che aveva appena fatto.  

I carabinieri lo stanno interrogando in queste ore per far luce sull’esatto il movente dell’omicidio: ieri pomeriggio i due vicini di casa avrebbero litigato per il posteggio nel cortile delle loro abitazioni. Dopo la discussione era tornata la calma, ma verso sera il 69enne ex muratore era tornato a cercare il vicino armato con un fucile calibro 12 di cui, dopo l’omicidio, si è liberato. I carabinieri stanno cercando l’arma.