Il lavoro di una vita distrutto dall'incidente aereo a San Donato Milanese: una sorpresa per Ibrahim

·1 minuto per la lettura
Ibrahim
Ibrahim

Una storia commovente e a lieto fine dopo l’incidente aereo di San Donato Milanese. Un ragazzo di 27 anni del Mali ha visto la sua auto disintegrarsi tra le macerie. Il gesto di soldarietà del suo capo e dei colleghi però lo hanno lasciato senza parole.

La sua auto è stata distrutta nell’incidente aereo a San Donato Milanese

Ibrahim Kamissoko, 27 anni, originario del Mali. Lavora come magazziniere dal 2014 presso l’azienda “Maglificio Ripa di Spino d’Adda“. Il giorno dell’incidente aereo a San Donato Milanese, Ibrahim ha visto tanti anni di duro lavoro andare in fumo: la sua Opel è stata completamente distrutta dall’impatto aereo.

La sua auto è stata distrutta nell’incidente aereo a San Donato Milanese: una sorpresa per Ibrahim

Il suo capo, conoscendo la situazione economica ed i sacrifici fatti dal giovane, ha deciso di fargli una sorpresa. Dopo averlo convocato con una scusa banale al maglificio, ha fatto trovare ad Ibrahim un’auto nuova di zecca pagata da lui e dai suoi dipendenti. A pagare l’assicurazione e il bollo auto ci hanno pensato le famiglie dei suoi colleghi.

La sua auto è stata distrutta nell’incidente aereo a San Donato Milanese: la commozione di Ibrahim

Questo gesto ha commosso tanto Ibrahim, che, intervistato dal Corriere della Sera, ha dichiarato che lui si impegna a fare il suo lavoro al meglio e non si sarebbe mai aspettato un gesto del genere. Per il 27enne è stato il momento più commovente di tutta la sua vita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli