Il lavoro più bello del mondo? Provare hotel a 5 stelle

(Credits: Getty)

Sveglia con colazione in camera, poi un salto nella Spa dell’hotel, pranzo a bordo piscina e massaggio di un’ora rilassante. Questa potrebbe essere la giornata di lavoro tipo. Bidtotrip, la piattaforma che mette all’asta le camere degli alberghi di lusso, sta cercando due nuove figure professionali. Le mansioni? Andare a provare in incognito gli hotel più belli d’Europa e dare dei voti. La startup, nata a inizio 2015, conta 100mila utenti registrati sul sito, è ufficialmente alla ricerca di due “mistery guest”.

“In due anni siamo cresciuti molto – spiega Sara Brunelli, ad di Bidtotrip, a Business Insider – tanto che ora abbiamo raggiunto la quota 1.200 contratti negli hotel. Finora l’attività di selezione sul campo è stata svolta dai nostri commerciali. Ma la domanda dei clienti sta aumentando in modo così significativo che abbiamo bisogno di nuove figure professionali”. Il “duro” lavoro consiste nel provare, in incognito, hotel di lusso in Italia e in Europa per dare valutazioni precise. Un voto sul servizio in camera, un giudizio sulla sauna e bagno turco, sulla professionalità del personale di sala e via su questa falsa riga.

(Credits: Getty)

“Chiederemo ai nostri misteri guest di mettere alla prova il servizio reception, creando situazioni di disagio per verificare la capacità di reazione del personale dell’albergo – spiega Sara Brunelli -, come per esempio la segnalazione di una doccia rotta o di una stanza non all’altezza delle aspettative”. Il report dovrà essere corredato con tanto di foto e video.

Per candidarsi, però, servono competenze precise. Per prima cosa il candidato deve conoscere perfettamente l’inglese e, va da sé, essere disponibile a spostarsi in trasferta. Capacità organizzativa, autonomia, flessibilità e un forte spirito critico completano il profilo. Attenzione, però, perché si tratta pur sempre di lavoro. “Non sarà come stare in vacanza”, ammoniscono dall’azienda. Per chi volesse provare, le candidature sono aperte fino al 31 marzo.