Il leader dei Cinquestelle potrebbe decidere ritirare l’appoggio alla candidata Chinnici

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Elezioni politiche, regionali isolane e strategie dei partiti, Giuseppe Conte sarebbe pronto a rompere con il Pd anche in Sicilia e il leader dei Cinquestelle potrebbe decidere (o proporre di) ritirare l’appoggio alla candidata Caterina Chinnici emersa dalle preimarie di quando M5s e Dem erano ancora mezzi sodali a livello nazionale. La decisione con relativo annuncio è prevista oggi, quando il presidente dei Cinquestelle interverrà online all’assemblea regionale del movimento, alle 18,30 all’hotel San Paolo di Palermo.

Conte pronto a rompere con il Pd in Sicilia

Lo farà davanti a “oltre mille persone, fra  presenti fisicamente e collegati da remoto”. Insomma, Conte dovrà chiarire agli iscritti cosa ne sarà dell’alleanza ragionale di Pd e M5s. Il coordinatore regionale Nuccio Di Paola si è già portato avanti e in nove assemblee provinciali ha analizzato i risultati alle primarie e sondare gli umori sul da farsi. Ma cosa vuole la base? 

Base per la linea dura e ipotesi Floridia

La più parte è per la linea dura: rompere con i dem. Ed anche a Roma molti sono convinti che oggi Conte farà saltare l’alleanza. I media parlano di un “piano B”: la candidatura in solitaria che andrebbe a convergere sull’ex sottosegretaria e sfidante alle primarie in quota pentastellata Barbara Floridia, che però smentisce. E se Letta allettasse Conte per“tornare amici” anche alle Politiche? Lì cambierebbe tutto.