Il leader della Lega attacca la ministra dell'Istruzione: "Incompetente"

Salvini contro Azzolina: "Incompetente"

A settembre riparte la scuola, fra molti dubbi e poche certezze. Salvini, dalla sua, si mette contro Lucia Azzolina, ministro dell’Istruzione criticando aspramente l’eventuale proposta di introdurre divisori in plexiglass nelle classi, per distanziare e proteggere gli studenti.

Salvini contro Azzolina e i plexiglass a scuola

L’idea parte in realtà da una consulenza fra la Azzolina e il Comitato Tecnico Scientifico, ma appunto non c’è ancora nulla di certo. Matteo Salvini però non perde tempo e si lascia andare a qualche commento molto colorito in merito alla proposta: Chiudere i bimbi nel plexiglass in classe è una ca***ta che solo un ministro incompetente poteva pensare”, dichiara.

La sua proposta? Fare come gli altri Paesi europei, ovvero consentire l’accesso di meno studenti in classe, garantendo spazi più ampi. “Stamattina, mentre siamo qui, in Svizzera, Austria, Francia, Danimarca, Belgio e Germania hanno i bimbi in classe distanziati”, prosegue il leader della Lega, “In Francia ci sono classi da 10 alunni per i più piccoli e da 15 per i più grandi. Di certo non vedremo più le classi pollaio, ma molto meglio il doppio turno e trovare nuovi spazi”.

Salvini: “Combattere contro il decreto Scuola”

Anche sul fronte decreto Scuola, Salvini sta proseguendo con la sua battaglia ma in questa occasione alla Camera: “I deputati della Lega sono da due giorni in Aula a combattere questo decreto e in Aula non ci sono Conte e il ministro dell’Istruzione”, dice.

Per ora non sono noti ulteriori sviluppi della vicenda Salvini-Azzolina, ma dal momento in cui la ministra aveva dichiarato di non poterne più fra attacchi e provocazioni, ci si può aspettare una reazione.