Il Leader della Lega ha chiesto di poter riaprire se ci sono le condizioni

·2 minuto per la lettura
SSalvini correre con vaccini
SSalvini correre con vaccini

Correre con vaccini e terapie domiciliari per poter riaprire in sicurezza quanto prima. A dirlo il leader della Lega Matteo Salvini che sui social ha auspicato di poter riaprire scuole, bar o ancora palestre dopo Pasqua qualora la situazione sanitaria italiana si rassereni.

Il leader della Lega ha poi messo in evidenza come poter tornare normalmente al lavoro sia “Il sostegno più importante”. Salvini ha inoltre inviato un appello al premier Mario Draghi: “chiediamo al presidente Draghi che dal 7 aprile, almeno dove la situazione sanitaria sia sotto controllo…”

Salvini: “Bisogna correre con i vaccini”

“Oggi è il 27 marzo. Se dopo Pasqua ,fra dieci giorni, la situazione sanitaria in tante città italiane sarà tornata tranquilla e sotto controllo, secondo voi sarà giusto riaprire bar, ristoranti, scuole, palestre, teatri, centri sportivi e tutte le attività che possano essere riavviate in sicurezza? Secondo me sì”, lo sostiene il leader della Lega Matteo Salvini che su Twitter ha parlato dell’importanza di poter riaprire in sicurezza qualora ci siano le condizioni adatte. Il leader della Lega ha proseguito precisando come la riapertura sarà possibile se si implementano “i vaccini e le terapie domiciliari”.

Infine una riflessione di Salvini che ha dichiarato quanto sia “impensabile tenere chiusa l’Italia anche per tutto il mese di aprile”. Si è dunque appellato al Premier Mario Draghi: “Nel nome del buonsenso che lo contraddistingue – e soprattutto dei dati medici e scientifici – chiediamo […] che dal 7 aprile, almeno dove la situazione sanitaria sia sotto controllo si riaprano (ovviamente in sicurezza) le attività chiuse a partire da ristoranti, teatri, palestre, cinema, bar, oratori, negozi”.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.