Il leader della Lega commenta il risultato del processo sul caso Gregoretti

·2 minuto per la lettura
Salvini nave Gregoretti
Salvini nave Gregoretti

Soddisfazione da parte del leader della Lega Matteo Salvini, che ha commentato a caldo la decisione del GUP di Catania che, sul caso della Nave Gregoretti ha sancito il non luogo a procedere. Durante una recente intervista al Corriere della Sera, il leader del Carroccio ha parlato di come sia stato sapere l’esito del processo non solo per lui, ma anche i suoi genitori e i suoi figli. “Erano tutti preoccupati perché quando vai a processo non sai mai cosa ti aspetta”, ha dichiarato Salvini.

Molti i temi toccati nell’intervista. Dal DDL Zan fino a quella che lo stesso Salvini ha definito “Vaghezza del diritto penale”: “Se qualcosa non è reato a Catania, non dovrebbe esserlo nemmeno a Palermo” – le sue parole.

Salvini nave Gregoretti – “Spero questo processo sia utile”

Tra le prime cose dette durante l’intervista, il ministro della Lega ha auspicato che questo processo possa essere utile “all’intero governo perché arrivi a un approccio più fermo e più europeo sull’immigrazione”, una frase questa che è stata seguita da una grande criticità per ciò che potrebbe essere reato e ciò che potrebbe non esserlo: “se qualcosa non è reato a Catania, non dovrebbe esserlo nemmeno a Palermo. Ma c’è un’eccessiva… vaghezza nel diritto penale, e questo è un problema”, ha spiegato Salvini.

Salvini nave Gregoretti – i possibili risvolti sul DDL Zan

Salvini ha proseguito nel suo commento parlando di quelli che potrebbero essere i risvolti futuri di una possibile approvazione del DDL Zan: “Il ddl Zan lascia nelle mani dei giudici il decidere che cosa è politicamente corretto e che cosa è reato. Un giudice può decidere se è un reato che io dica di essere contrario alle adozioni per le coppie omosessuali”.

Proprio a tal proposito in un post su Facebook ha commentato la copertina dell’Espresso dove è stato messo un uomo in gravidanza : “Un “uomo incinto”. Basta con mamma e papà. Futuro e progresso? NO. Egoismo e follia”.

Salvini nave Gregoretti – “L’ho fatto e lo rifarò”

Sempre su Facebook Salvini si è detto orgoglioso delle decisioni prese in passato in tema di immigrazione e di non avere quindi alcun rimorso al riguardo: “L’ho fatto con orgoglio e lo rifarò se gli italiani mi daranno col loro voto responsabiltà di governo in prima persona” – le parole di Salvini che ha quindi aggiunto: “Non sono un “sequestratore”, prosciolto perché il fatto non sussiste. Riconosciuto che ho fatto il mio dovere di ministro”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli