Il leader della Lega e il processo sulla Gregoretti

·1 minuto per la lettura
Salvini
Salvini

Continua il processo Gregoretti con un’altra udienza preliminare il cui imputato è Matteo Salvini. L’ex ministro dell’Interno è accusato di sequestro di persona. Il gup Nunzio Sarpietro dovrà scegliere a breve se accogliere o meno la richiesta civile di ascoltare Luca Palamara, ex presidente dell’Associazione nazionale magistrati. Nel frattempo è stato anche ascoltato l’ambasciatore Maurizio Massari.

Caso Gregoretti

Secondo i legali di Palamara è necessario ascoltare “una autorevole figura di snodo istituzionale tra Csm, Anm, Presidenza della Repubblica e figure politiche e di governo di primo piano. C’è bisogno di fare chiarezza su uno spazio grigio, una preoccupante zona d’ombra in ragione dell’importanza del presente giudizio e del clima nel quale si sono consumate le fasi del procedimento”. La proposta durante il processo Gregoretti è stata presentata dall’avvocato Corrado Giuliano che è il legale dell’associazione AccoglieRete.

Alcuni commenti

Matteo Salvini aveva già parlato dopo la precedente udienza sul caso Gregoretti a Palazzo Chigi. Il segretario della Lega ha dichiarato di aver protetto l’Italia e gli italiani. “Sono molto soddisfatto – commenta il leader leghista – perché sta emergendo che ho protetto l’Italia e gli italiani da ministro”.

Anche l’avvocato Giulia Bongiorno aveva espresso ottimismo affermando: “Noi siamo estremamente soddisfatti da quanto è stato detto, il presidente Conte ha ribadito ciò che ha sempre detto il senatore Salvini”.