Il leader di Al Qaeda Ayman al-Zawahiri ucciso dai droni Usa

featured 1634796
featured 1634796

Milano, 2 ago. (askanews) – “Sabato sotto il mio comando gli Stati Uniti hanno compiuto con successo un attacco aereo su Kabul in Afghanistan che ha ucciso l’emiro di Al Qaeda Ayman al-Zawahiri”. Così il presidente Usa Joe Biden ha annunciato l’epilogo di una caccia all’uomo durata 21 anni, finita con droni americani che hanno sparato due missili nel cuore di Kabul uccidendo il braccio destro di Osama Bin Laden, uno dei responsabili degli attacchi dell’11 settembre del 2001.

“Giustizia è stata fatta” ha detto Biden secondo cui la morte di al-Zawahiri permetterà alle famiglie delle vittime del peggior attacco su suolo americano di voltare pagina.

La Cia aveva individuato l’egiziano, 71 anni, mesi fa. Poi le lunghe ricerche per capire in quale casa dell’affollato quartiere della capitale afgana si nascondesse. I missili lo hanno colpito mentre si trovava sul balcone. Secondo gli Usa non ci son state vittime civili o fra la sua famiglia. A differenza del fallito attentato 20 anni fa a Tora Bora, quando morirono sua moglie e alcuni dei suoi figli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli