Il leader di Forza Italia pronto ad intestarsi una "mission" per far ravvedere il Cremlino

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

La mossa a sorpresa di Silvio Berlusconi un po’ spaventa e un po’ rende speranzosi che in Berlusconi ci crede: il Cav proverà una “mossa diplomatica” con Vladimir Putin. Che significa? Che, secondo una indiscrezione riportata da Libero che cita fonti attendibili e di massimo rango, il leader di Forza Italia sarebbepronto ad intestarsi una “mission” per far ravvedere il Cremlino. Addirittura Libero cita quella che potrebbe rivelarsi “la chiave per scongiurare un cataclisma provocato dall’escalation nucleare nella guerra tra Russia e Ucraina”.

Berlusconi e la mossa diplomatica con Putin

Silvio Berlusconi si appresta dunque a prendere una iniziativa, forte della sua nuova posizione personale e di quella politica del partito, e tenerà una “mediazione diplomatica tra Mosca e Kiev avendo in mano alcune carte da giocare”. A che titolo non è ancora dato saperlo, ma Libero fa sapere che si tratta di un “inatteso colpo di scena personificato dall’unico sincero amico degli Stati Uniti che sia riuscito, anni fa, a entrare in confidenza con Vladimir Putin”.

La “risonanza fragorosa” della notizia

Un po’ poco a dire il vero per attribuire a Berlusconi skill diplomatiche tali da fargli portare a termine la mission. Il dato di fatto è che la notizia “avrebbe già di suo una risonanza fragorosa e in primo luogo impone a noi tutti di militare a fianco della speranza che l’iniziativa berlusconiana abbia concretezza e successo”.