Il leader di Italia Viva parla di mettere in un angolo il populismo

·2 minuto per la lettura
Renzi apre Berlusconi maggioranza
Renzi apre Berlusconi maggioranza

Il leader di Italia viva, Matteo Renzi, apre alla possibilità che Silvio Berlusconi e la sua Forza Italia possano entrare a far parte della maggioranza di governo. In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, l’ex sindaco di Firenze ha detto: “Penso che l’idea di Goffredo Bettini di chiamare all’impegno le migliori energie del Paese sia una proposta saggia. Si sottovaluta – ha aggiunto – la vastità del problema economico alla fine della pandemia: debito pubblico al 160% del Pil, spesa bloccata per decenni, disoccupazione. Il tutto in un quadro internazionale frastagliato dove dalla Libia ai Balcani, dalla Cina agli Stati Uniti, molto è in divenire”.

Renzi apre a Berlusconi in maggioranza

“Davanti a questo scenario – ha precisato Renzi eliminando ogni dubbio – Se Forza Italia offre la disponibilità a superare il populismo fanno bene i dirigenti del Pd a dire andiamo a vedere le carte. Oggettivamente questa disponibilità può produrre una novità politica“. Un accordo che ai più attenti ricorda il famoso patto del Nazareno tra lo stesso Renzi, ai tempi presidente del Consiglio, e Berlusconi. L’intensa in quel caso saltò per un gioco di palazzo dell’ex sindaco di Firenze che eliminò il rivale -alleato.

Per il leader di Italia Viva la cosa più importante in questo momento è dunque mettere da parte i populisti e assicurarsi che ad eleggere il prossimo Presidente della Repubblica siano forze democratiche e non sovraniste. “Abbiamo creato una coalizione che ha messo in un angolo i populisti di questo Paese – ha precisato Renzi – Questa maggioranza vuole eleggere un presidente della Repubblica che metta il Quirinale in salvo fino al 2029 tenendo la barra dritta sull’alleanza atlantica e sull’Unione europea. Per Berlusconi questa è l’occasione per dimostrare che Forza Italia è alleata della Merkel e non della Le Pen”.