Il leader di Noi Moderati ritorna su un tema che aveva già affrontato sugli affitti e da ministro

Maurizio Lupi
Maurizio Lupi

Sul delicatissimo tema di bollette e caro-energia che sta mettendo in ginocchio l’Italia arriva la ricetta di Maurizio Lupi ospite in collegamento con Tagadà su La7: “Introdurre la morosità incolpevole“. Il leader politico di Noi Moderati ritorna su un tema che aveva già affrontato da ministro e lo fa con il nuovo mood legato alla crisi innescata da speculazioni e guerra ed alla campagna elettorale in cui la sua formazione politica è impegnata.

Lupi: “Introdurre la morosità incolpevole”

Maurizio Lupi non è nuovo a questa soluzione e già qualche giorno fa aveva spiegatoche  “il caro-bollette sta mettendo in serie difficoltà tante, troppe famiglie, costrette a scegliere tra saldare il conto di gas o elettricità o fare la spesa al supermercato”. Ecco perché “chiediamo un provvedimento urgente al governo, un atto da fare col consenso di tutti per evitare che le compagnie che erogano questi servizi, rincarati a dismisura negli ultimi mesi, stacchino le utenze ai cittadini che hanno sempre pagato: la morosità incolpevole”.

Distacco bloccato per sei mesi

Di cosa si tratta? Di “bloccare per almeno sei mesi il distacco di luce o gas. I cittadini potranno saldare il loro conto in sospeso rateizzando il loro debito“. E Lupi aveva precisato: “È esattamente quello che feci io da ministro con l’emergenza affitti, facendo in modo che gli inquilini che avevano sempre diligentemente pagato venissero aiutati da un fondo che rifinanziai. Ora per le bollette non ci sono oneri a carico dello Stato, si tratta solo di una proroga nel pagamento e nel divieto di staccare le utenze”.