Il leader veneto dei no vax in rianimazione

·2 minuto per la lettura
Lorenzo Damiano
Lorenzo Damiano

Lorenzo Damiano, leader veneto dei no vax, si è contagiato ed è ricoverato in rianimazione, con respirazione assistita con ossigeno.

Lorenzo Damiano, il leader no vax resta in rianimazione: respirazione assistita con ossigeno

Lorenzo Damiano, 56 anni, leader dei no vax e dei no green pass, parlava della pandemia come di “una macchinazione“, sperando in un nuovo “processo di Norimberga” per giudicare i colpevoli. Dieci giorni fa si è recato a Medjugorje e si è contagiato. Ora è ricoverato nell’area sub-intensiva del reparto Covid dell’ospedale di Vittorio Veneto. Nelle scorse ore è stato trasferito nell’unità di Medicina dopo aver sviluppato dei problemi respiratori sempre più gravi. La situazione al momento è sotto controllo, ma le sue condizioni preoccupano. Le terapie domiciliari non sono bastate e ora è sottoposto a respirazione assistita con l’ossigeno.

Lorenzo Damiano, il leader no vax resta in rianimazione: chi è

Lorenzo Damiano è presidente del movimento cattolico Pescatori della Pace e si era candidato a sindaco di Conegliano a capo della lista civica #Norimberga2, ottenendo il 2,78% dei consensi. I punti principali della lista civica erano: no dittatura sanitaria, no green pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari. “Stiamo preparando un nuovo processo di Norimberga per giudicare i presunti responsabili dell’attuale pandemia” aveva annunciato. Una decina di giorni fa si è recato a Medjugorje per comprare dieci ettari di terreno e costruire una sede e una fondazione. Quando è tornato nel Trevigiano si è manifestata la malattia, che poi lo ha costretto al ricovero.

Lorenzo Damiano, il leader no vax resta in rianimazione: le teorie

Il 7 ottobre Lorenzo Damiano aveva lanciato una Crociata del rosario per la liberazione del mondo dalla dittatura sanitaria. A fine agosto era stato protagonista di una manifestazione contro il Green pass in piazza dei Signori a Treviso, invocando “la presenza dello Spirito Santo e di Gesù contro il Nuovo ordine mondiale“. “Il vaccino non viene da Dio che ama i suoi figli” aveva dichiarato. I medici stanno cercando di lottare contro il tempo per fargli recuperare le funzionalità polmonari. Lo scopo è evitare il trasferimento in terapia intensiva.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli