"Il re leone", l'intervista alle star Usa di Scar e iena Shenzi

Londra, 17 lug. (askanews) - In occasione dell'uscita in molti paesi europei del remake de "Il re leone" (distribuito da The Walt Disney Company Italia), alla premiere del film a Londra sono intervenuti i doppiatori di Scar e della iena Shenzi, rispettivamente Chiwetel Ejiofor, attore britannico nominato all'Oscar per "12 anni schiavo" (2013), e Florence Kasumba, attrice di origini ugandesi, tra le star di "Black Panther" (2018).

Commentando il successo del classico Disney ci hanno rivelato: "Credo che il segreto sia la storia, i personaggi sono così ricchi e così interessanti e coinvolgenti. E poi la storia sulla famiglia, sulle relazioni, sulla casa e sul fatto di riconciliarci con noi stessi con le nostre origini", ha detto l'attore. "E poi c'è una grande musica!"

"È una storia senza tempo - ha aggiunto Kasumba - il Re Leone del 1994 ha avuto un grande successo e ho trovato meraviglioso quanto abbia a che fare con la mia vita, posso immedesimarmi con quasi ogni personaggio nel film e penso che valga lo stesso per ogni persona che vede il film, perché sappiamo 'nasci in questo mondo, devi crescere, hai qualcuno che ti guida, persone che non vogliono sempre il meglio per te e alla fine molti di noi possono decidere cosa vogliono, non tutti possono scegliere, ma in questo caso Simba ha qualcuno che lo guida, ed è il personaggio che alla fine del film torna a casa e prende ciò che è suo".

"Nel mio caso Shenzi - ha proseguito Florence - è qualcuno a cui piace avere potere, ma è anche molto protettiva, tanto quanto Sarabi (la mamma di Simba, ndr), farebbe di tutto per proteggere la sua famiglia. Nala deve prima crescere e trovare il suo posto ed è molto coraggiosa quando va a chiedere aiuto da sola. Sono tutti personaggi femminili molto forti".

"Scar è un personaggio fantastico - ha aggiunto Chiwetel - è stato molto divertente intepretarlo ed entrare nella sua psicologia, per cercare di capirlo ed essere empatici, simpatizzare se serve, ma cercando di capire questa sua ossessione per il potere che ci porta ad allearci".

E se l'uscita nelle sale statunitensi del Re Leone è prevista il 19 luglio, in onore del 25esimo anniversario dell'uscita del film originale nel 1994, l'attesissimo remake dell'amato classico Disney diretto da Jon Favreu (Iron man) arriverà nei cinema italiani solo dal 21 agosto, con un'anteprima italiana il 24 luglio al Giffoni film festival.

L'intervista è stata anche l'occasione per parlare della rivoluzione delle donne a Hollywood riguardo l'equal salary. "Dobbiamo lottare per il fatto che le donne sono forti - ha spiegato Kasumba - e come gli uomini devono avere o dovrebbero avere gli stessi diritti degli uomini. Questo è qualcosa che è in continua evoluzione e ho notato dei cambiamenti. Dobbiamo avere pazienza, ma dobbiamo andare avanti e lottare per questo. È davvero molto importante".

E sul secondo capitolo di "Black Panther", Kasumba non si sbottona: "É stata una bellissima esperienza essere in Black Panther, assolutamente. Se sarò nel secondo capitolo lo dovete chiedere a chi sta preparando il film".