Il maltempo che uccide: morti a causa di una tromba d'aria vicino a Roma


Tragedia nella notte a causa del forte maltempo che, dopo il caldo torrido, sta colpendo temporaneamente il centro Italia. Un tromba d'aria nella zona di Focene, nel comune di Fiumicino, Roma, ha provocato gravi danni ad abitazioni (i tetti sono scoperchiati), ad un distributore di carburante, alle vetture parcheggiate che sono ora completamente accartocciate. Ci sono, purtroppo, anche delle vittime.

Intorno alle 2:30 del mattino, la furia del vento sarebbe stata in grado di sollevare un'auto lungo via Coccia di Morto, causando la morte della giovane donna al volante. La 27enne aveva provato a ripararsi dalla tromba d'aria nel parcheggio del distributore di benzina, ma la sua macchina, una Smart, è stata sbalzata via dal vento e sbattuta contro il guard rail, oltre un canale di bonifica a decine di metri di distanza.



Sul punto sono giunti vigili del fuoco, polizia e protezione civile. L'arteria che collega Focene a Fiumicino, per il momento, rimane interrotta.

Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino giunto a Focene per fare anche una prima stima dei danni, con tre assessori e vigili urbani, ha detto che il comune "sembra un teatro di guerra. Una ventina di case coinvolte, una piccola abitazione crollata. Ci sono tetti, tegole, recinzioni divelte, giardini distrutti. La potenza era enorme".



Un uomo di 72 anni è poi stato ritrovato morto a causa del maltempo in provincia di Arezzo, nella frazione di Olmo.

Un'altra vittima della natura infine al nord, in Alto Adige. Una donna norvegese di 44 anni, un'atleta, ha perso la vita intorno alle 19:15 di ieri mentre si allenava nei pressi del lago di San Pancrazio. Durante il temporale che ha colpito la zona in serata, la donna è stata colpita da un fulmine. Per lei c'è stato poco da fare: dopo le prime cure, l'atleta è stata portata all'ospedale di Bolzano con l'elisoccorso Pelikan I, dove è deceduta poco più tardi.



Temperature per domani, lunedì 29 luglio

Con l'inizio della nuova settimana torna anche il caldo stabile e il bel tempo al Nord, nonostante qualche annuvolamento sulle Alpi. Le temperature tornano stabili e si assestano tra i 28 e i 32 gradi. Nel Centro Italia il tempo sarà sereno, con massime intorno ai 30 gradi, salvo isolati acquazzoni diurni sull'Appennino. Brutto al Sud, invece, con nuvole e piogge soprattutto su Calabria e Sicilia e temperature in calo fino ai 27 gradi.


GUARDA ANCHE: