Il marito tenta di nascondersi goffamente, la moglie lo scopre con l'aiuto della polizia

Foto: YouTube

Voleva passare un pomeriggio di completo relax, ma la sua giornata è finita davvero in modo pessimo. Un uomo originario di Hangzhou, in Cina, ha ideato un piano diabolico per poter stare a casa tutto il giorno a giocare ai videogiochi, all’insaputa di tutti: ma l’intervento della polizia ha interrotto il suo sogno.

L’uomo, per poter giocare e rilassarsi a casa sua, aveva preso un giorno di malattia. Facendo finta di stare male gli è stato concesso di saltare un giorno di lavoro, e così, dopo aver detto alla moglie ‘buona giornata’, l’uomo ha acceso la console, ha preso la manopola e si è spalmato sul divano. Il piano era di giocare tutto il tempo, smettere appena prima dell’arrivo a casa della moglie e fare finta di aver passato la sua solita giornata.

Invece nulla è andato come previsto. La moglie, contrariamente al solito, ha rincasato prima. E così l’uomo, anziché tirare fuori l’ultimo briciolo di dignità rimasto, ha pensato di chiudersi a chiave nell’appartamento, nascondersi nell’armadio e sperare in un miracolo.

La moglie, trovando l’appartamento chiuso dall’interno e sentendo dei rumori sospetti, ha pensato subito alla presenza di un ladro. Così ha chiamato la polizia locale, che è immediatamente intervenuta in soccorso.

Non riuscendo ad aprire la porta, i poliziotti hanno deciso di sfondarla, in modo da verificare se l’intruso era ancora dentro. Una breve ricerca e il marito è stato subito trovato: era nell’armadio, in mezzo alla biancheria, con un viso invaso dall’imbarazzo.

La polizia avrebbe voluto arrestarlo, ma la moglie ha fermato gli agenti usando la carta della comprensione. Avrebbe detto: “è mio marito, lo perdonerò”.

A quel punto l’uomo ha raccontato tutto alla polizia e alla moglie, e tutto si è concluso con sguardi di disapprovazione. D’ora in poi sarà meglio organizzare in modo diverso le giornate davanti al videogioco preferito…

LEGGI ANCHE: