Il Maxi 100 Arca Sgr pronto per una doppia sfida

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 3 mag. – (Adnkronos) – La nuova stagione del maxi 100 Arca Sgr e del Fast and Furio Sailing Team è ai nastri di partenza per quella che si profila come una sfida importante che si rilancia con ancor maggiore impulso, sia sotto il profilo agonistico, sia sotto l’aspetto dei valori di cui la Arca Sgr continua, in maniera crescente, ad essere ambasciatore e parte attiva non solo nel mondo della vela e dello Sport. Una doppia sfida, per molti aspetti inedita nel settore sailracing, a cui contribuiscono vari soggetti in una convergenza mai così forte di visioni, obiettivi ed azioni tali da fare di Arca Sgr un vero e proprio progetto Esg che, da “pioniere” nel mondo sailracing, vuole tracciare la rotta per quello che dovrà essere il futuro non solo della vela e dello sport; pensando anzitutto alle nuove generazioni.

Ambiente, responsabilità sociale, economia circolare, valorizzazione del capitale umano, del talento e delle risorse a disposizione sono le parole chiave del progetto Arca Sgr/Esg 2022: una doppia sfida da concretizzarsi al massimo livello su tutti i campi di regata dove il team di Furio Benussi sarà protagonista, così come in tutti gli ambiti extrasportivi in cui il team sarà parte attiva, in collaborazione e in stretta sinergia con importanti realtà nazionali e internazionali. La stagione 2022 segna un punto di svolta fondamentale nel percorso del team e della sinergia con Arca Fondi Sgr e con tutti gli altri partner a bordo del maxi 100.

Il progetto, iniziato in modo embrionale quanto visionario nel 2018 dal Fast and Furio Sailing Team e da Arca Fondi Sgr, giunge ora a piena maturazione. Quello che era uno “scarto” ossia uno scafo dismesso e abbondato da tempo a Minorca, qual era appunto l’attuale maxi Arca Sgr, è stato riportato al ruolo che gli compete centrando al contempo fondamentali obiettivi che vanno ben oltre all’aspetto puramente sportivo. Un percorso nato da una visione a lungo termine e assolutamente coincidente tra i valori di Arca Fondi Sgr, player di riferimento nel mondo della finanza e del risparmio gestito, e quello del Fast and Furio Sailing Team da decenni protagonista sui campi di regata nazionali e internazionali. In un percorso congiunto, Arca SGR ha dimostrato tra le boe il proprio potenziale e al contempo ha catalizzato attorno a sé una serie di realtà di primo piano per i cui messaggi e obiettivi tutto il Fast and Furio Sailing Team si è messo a disposizione concretamente e con il massimo impegno.

One Ocean Foundation è la realtà a cui il team è più vicino per quanto riguarda i fondamentali temi di sostenibilità ambientale e tutela del patrimonio marino. La Barca Arca Sgr è diventata Ambassador anche della Fondazione Laureus per l’Italia grazie ad una nuova collaborazione per avvicinare i ragazzi dei quartieri di Napoli alla vela con dei corsi specifici contribuendo attraverso lo sport al futuro e alla migliore qualità di vita dei più piccoli e delle fasce più deboli della società. Il Porto dei Piccoli, dopo il primo anno di attività del Team al fianco di questa realtà, collaborerà nuovamente per portare a bordo di Arca Sgr i piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova e altri Istituti che hanno in cura bambini ospedalizzati.

Fondazione Io Do Una Mano rappresenta una delle collaborazioni più emozionanti e simboliche per il Team perché dimostra, di fatto, come da un rifiuto plastico riciclato possa nascere una nuova speranza sotto forma di arto artificiale stampato in 3D per bambini affetti da patologie particolari o menomazioni fisiche. Tutto questo percorso iniziato con una chiara visione già anni addietro vuole oggi essere oggetto di una nuova sfida: quella di fare del Team e di Arca Sgr il primo progetto pilota in tema di rating Esg nel mondo della vela sportiva e della nautica. Una sfida ambiziosa ma possibile per la quale il team conta sul supporto e il contributo scientifico di Quota Sette realtà italiana leader nel settore Esg e consulenza aziendale.

Il Fast and Furio Sailing Team e Arca Fondi Sgr parallelamente all’impegno agonistico contribuirà a trasferire dati e informazione fondamentali a Quota Sette per redigere la prima bozza di normativa internazionale Esg rivolta al settore della nautica. "Il nostro obiettivo è continuare a privilegiare la sostenibilità che non è pro forma ma impatta profondamente in quelli che sono i processi di investimento e di gestione del portafoglio. Questi processi hanno permesso di avere sia un impatto sociale e ambientale sia un rendimento in molti casi superiore agli investimenti che non hanno le caratteristiche di sostenibilità Esg", ha dichiarato Ugo Loeser, Amministratore Delegato Arca Fondi Sgr.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli