2 / 10

Tripoli, Libia

Affollati insieme con nulla più di una coperta e i vestiti che indossano, le donne detenute si trovano nel centro di detenzione di Sorman, a circa 60 km a ovest di Tripoli, in Libia. Detenute dalle autorità libiche per aver viaggiato attraverso il Paese nel tentativo di raggiungere la costa e imbarcarsi su una nave di contrabbando verso l’Europa, le donne affrontano settimane, se non mesi, di incertezza mentre si trovano in condizioni orribili. (Credits – Guillaume Binet)

Il meglio e il peggio del 2017 in dieci foto

La collezione “Pictures of the Year” di Medici Senza Frontiere racconta un anno vissuto in condizioni e contesti estremi in tutto il mondo. Attraverso la lente dei fotoreporter e dei fotografi dello staff di MSF, l’organizzazione umanitaria ricorda e rende omaggio a coloro che hanno lottato, coloro che hanno perseverato e coloro che sono morti.

Dalla guerra ai conflitti civili, dalle malattie alle epidemie, ai disastri naturali, lo staff di MSF è stato in prima linea nel salvare vite umane nel 2017. I fotografi sono stati presenti a ogni passo per testimoniare le storie del passato anno, catturando il lavoro dei nostri team e la battaglia in corso per salvare quelli in pericolo nel nostro mondo. Ecco 10 foto che raccontano, nel bene e nel male, un anno vissuto vicino a chi più ne ha bisogno.