Il miglior motore al mondo è piccolo e ha tre cilindri

Emiliano Caretti
Il miglior motore al mondo è piccolo e ha tre cilindri

Nel mondo dell'auto, gli ultimi anni hanno registrato una decisa inversione di tendenza riguardo le cilindrate dei motori: piuttosto che crescere, infatti, le cubature dei propulsori (così come i cilindri impiegati) sono costantemente diminuite; le motivazioni delle industrie automobilistiche per una tale scelta possono essere ricondotte alle nuove (e sempre più severe) norme antinquinamento promulgate dall'Unione Europea, che hanno richiesto motori con un livello di emissioni sempre minore. Tra i migliori propulsori attualmente sul mercato c'è sicuramente il Ford EcoBoost 1.0, appena nominato Motore dell'Anno per la terza volta consecutiva.

Assegnato nell'ambito dell'Engine Expo 2014 di Stoccarda, il prestigioso riconoscimento è quindi rimasto nelle mani (anzi, nei pistoni!) dell'unità dell'ovale blu, in grado anche di aggiudicarsi il premio per la categoria per i motori con cilindrata inferiore ai 1000cc. Scelto da una giuria composta da 82 giornalisti specializzati (provenienti da 35 paesi diversi), il titolo di Motore dell'Anno 2014 finora non era mai stato vinto per tre edizioni consecutive da uno stesso propulsore; quest'anno l'unità Ford ha battuto la concorrenza di motori ultra-potenti e (in alcuni casi) anche estremamente parchi per quanto riguarda i consumi di carburante, ma comunque molto più costosi del piccolo propulsore dell'ovale blu.

Prodotto negli stabilimenti di Colonia (in Germania), Craiova (Romania) e Chingging (Cina), il Ford 1.0 EcoBoost a tre cilindri è ormai una presenza familiare nella gamma della casa americana, essendo presente sotto il cofano di ben dieci modelli, Focus e Fiesta comprese, ovviamente.

L'auto più venduta nel mondo nel 2013 è stata la Ford Focus

Definito dai giurati come "uno dei più raffinati esempi di ingegneria dei motori", il propulsore Ford è stato sviluppato dopo ben 5 milioni di ore di lavoro, grazie agli sforzi di oltre duecento ingegneri dei centri di ricerca Ford di Aachen e Merkenich, in Germania, e Dagenham e Dunton, nel Regno Unito. Dal punto di vista tecnico, la turbina dell'EcoBoost 1.0 è in grado di compiere più di 248 mila giri al minuto (il doppio dei turbocompressori utilizzati in Formula 1!), mentre la testata in alluminio è stata realizzata integrando il collettore di scarico, così da ridurre la temperatura dei gas e migliorare l'efficienza finale.