Il Milan vuole trattenere Rebic: il Piano B rossonero per chiudere la doppia-operazione con André Silva

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Il Milan ha intenzione di trattenere Ante Rebic, autore di un'ottima stagione in rossonero ma ancora legato all'Eintacht Francoforte. Nei giorni scorsi l'agente del croato, Fali Ramadani, ha fatto tappa a Milano per fare il punto della situazione: il giocatore è in prestito fino a giugno 2021 dall'Eintracht Francoforte (stessa formula che ha portato André Silva al club tedesco), ma la dirigenza rossonera studia la strategia per cercare di riscattarlo subito.

A complicare la situazione c'è il 50% che spetterebbe alla Fiorentina sulla futura rivendita del giocatore: l'Eintracht pretende un assegno compreso tra i 30 e i 35 milioni di euro, mentre il Milan va a a caccia di uno sconto sul prezzo del cartellino o di una valutazione simile per André Silva, in modo da poter chiudere comunque il doppio affare seguendo strade alternative.

Il Piano B delineato da La Gazzetta dello Sport in edicola oggi prevederebbe il possibile prolungamento fino a giugno 2023 dei contratti dei due giocatori, in modo da confermare il secondo anno di prestito per entrambi e prendere tempo per valutare i costi della doppia operazione: i riscatti verrebbero così rimandati all'estate 2021.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A!