Il Ministro della Salute dà l'ok agli spostamenti tra Regioni

spostamenti-regioni-speranza

Gli spostamenti tra Regioni potranno avere luogo, nuovamente, a partire dal prossimo 3 giugno e Roberto Speranza si dice concorde con la scelta governativa. Il ministro della Salute, uno dei più restii a riaprire, dopo aver letto i numeri forniti dalle Regioni, ha evidenziato come non ci siano ragioni né motivi per optare a un rinvio di sette giorni. Da mercoledì 3 giugno, dunque, tutte le Regioni riapriranno di pari passo.

Il titolare del Ministero della Salute, Roberto Speranza di Articolo 1, ha fatto sapere che: “Al momento non c’è in Italia alcuna situazione critica relativa all’epidemia da Coronavirus“. Questo, dunque, il pensiero del ministro della Salute Roberto Speranza al termine del vertice convocato dal premier Giuseppe Conte con i capi delegazione della maggioranza

Speranza: “Ok spostamenti tra Regioni”

Del resto, i dati dell’Istituto superiore di sanità spingono verso la riapertura completa dell’Italia: da mercoledì 3 giugno cadranno i divieti di spostamento e sarà possibile tornare a muoversi liberamente in tutta Italia, dopo quasi tre mesi. Inoltre, Roberto Speranza ha evidenziato come: “Il decreto legge vigente prevede dal 3 giugno la ripresa degli spostamenti intraregionali e al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti”.

Il titolare del Ministero della Salute, comunque, va con i piedi di piombo sulla possibile esaltazione e fa presente che l’andamento della curva continuerà a essere costantemente monitorato. In caso di uno sbalzo esponenziale si tornerà alla fase 1.