Il Ministro della salute fa delle riflessioni sul vaccino Johnson & Johnson

·1 minuto per la lettura
Speranza Johnson & Johnson
Speranza Johnson & Johnson

Il vaccino di Johnson & Johnson dovrebbe essere utlizzato. Lo sostiene il Ministro della Salute Roberto Speranza che al termine della riunione tecnica alla quale ha partecipato AIFA ha fatto una serie di riflessioni sul possibile utilizzo del vaccino della casa farmaceutica statunitense “penso che anche questo vaccino dovrà essere usato, perché è importante”, ha spiegato il Ministro della Salute.

Le parole di Speranza sul vaccino Johnson & Johnson

A seguito della sospensione da parte di Fda del vaccino di Johnson & Johnson che ha portato a rinviare la sua distribuzione in Europa, il Ministro della Salute al termine della riunione tecnica ha fatto diverse riflessioni non mancando di illustrare qual è il quadro della situazione che si prospetta davanti.

“Abbiamo fatto una riunione con Aifa e scienziati, siamo in contatto con Ema e valuteremo nei prossimi giorni appena a Ema e Usa daranno informazioni definitive quale sarà la strada migliore, ma penso che anche questo vaccino dovrà essere usato, perché è importante”, ha dichiarato il Ministro della Salute, mettendo in evidenza che serviranno ulteriori accertamenti, prima del via libera alla sua distribuzione.

Durante la registrazione del programma Porta a Porta avrebbe inoltre dichiarato che rimane ferma la decisione di “rispettare l’ordine anagrafico per le vaccinazioni perché gli anziani sono i più colpiti”.

Ultima, ma non meno importante la Green Card. Il Ministro della Salute ha già auspicato che diventi realtà a giugno “penso che sia importante perché consente di guardare con maggiore fiducia a spostamenti e mobilità. L’Italia è impegnata a spingere l’Ue a correre su questo terreno”.