Il ministro della Salute lo ha detto intervenendo al secondo Congresso nazionale FNOPI

·2 minuto per la lettura
Il ministro Roberto Speranza al convegno medico
Il ministro Roberto Speranza al convegno medico

Roberto Speranza usa i toni dell’orgoglio puro intervenendo al secondo Congresso nazionale FNOPI : “Sono state somministrate 103,5 milioni di dosi di vaccino, abbiamo un grande SSN”. Ha spiegato il ministro della Salute: “Siamo ancora dentro una sfida tutt’altro che semplice, del tutto aperta. I numeri che arrivano da tutto il mondo certificano che siano ancora in piena emergenza Covid”.

Il ministro Speranza: “Abbiamo un grande SSN per mettere in sicurezza il Paese”

E ancora: “In queste ore il nostro impegno è per mettere in sicurezza il nostro Paese: le ultime misure prese vanno nella direzione di tenere un alto livello di sorveglianza per evitare che i numeri del contagio tornino a crescere con forza”. Poi il core della relazione del titolare della Salute: “La campagna vaccinale è l’arma fondamentale a nostra disposizione. A oggi abbiamo oltre l’88% di prime dosi somministrate sopra i 12 anni e siamo a oltre 13 milioni di terze dosi. 103 milioni e mezzo di dosi somministrate in meno di 12 mesi: solo un grande Paese può permettersi questi numeri; solo un Paese con un grande Servizio sanitario nazionale può farlo”.

Roberto Speranza e la finestra di opportunità grazie la fatto che “abbiamo un grande SSN”

Poi le considerazioni sociali e quella che Speranza definisce una finestra di opportunità: “Questi mesi così difficili hanno cambiato la vita di tutti nel profondo. Oggi però la pandemia ci offre una finestra di opportunità come Servizio sanitario nazionale, perché le persone e le istituzioni hanno capito fino in fondo che i servizi sanitari nazionali sono davvero la risorsa più importante che abbiamo”. E poi: . Il diritto alla salute è un diritto fondamentale che dobbiamo difendere con il coltello tra i denti. In questa finestra di opportunità dobbiamo infilarci con tutta la forza che abbiamo con due scelte fondamentali: le risorse e le riforme”.

“Visto che abbiamo un grande SSN dobbiamo aprire una grande stagione di investimenti: l’appello di Speranza

La chiosa chiama in ballo la capacità economica del sistema-paese: “È del tutto evidente che bisogna aprire una grande stagione di investimenti. Bisogna chiudere definitivamente la stagione dei tagli e aprire quella degli investimenti. I soldi sulla sanità non sono spesa pubblica, ma un investimento sulla qualità della vita delle persone. Io penso che stiamo iniziando a muoverci in questa direzione”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli