Il Ministro della Salute parla dell'importanza di una nuova ripartenza della sinistra

·1 minuto per la lettura
PD Speranza
PD Speranza

Ripartire dalle basi per costruire un nuovo pensiero della sinistra a cominciare dalla difesa dei beni pubblici. Lo sostiene il Ministro della Salute Roberto Speranza che durante la presentazione del Manifesto “Le Agorà” di Goffredo Bettini ha illustrato quale potrebbe essere il futuro della sinistra e quali potrebbero essere le basi sulle quali partire.

In particolare ha analizzato come negli ultimi anni abbiamo vissuto in un clima neoliberista, un clima che durante il periodo di epidemia è stato messo in discussione sollevando in superificie quelli che sarebbero stati i limiti. “Ci sono diritti, come quello alla salute, che non può essere delegato al mercato”, ha precisato il Roberto Speranza.

PD, l’intervento di Speranza

Io penso che dentro questi mesi emerga un elemento caratterizzante che credo possa essere la base su cui costruire un nuovo pensiero della sinistra: la difesa dei beni pubblici fondamentale”, queste le parole del Ministro della Salute Roberto Speranza durante il suo intervento alla presentazione del Manifesto “Le Agorà” di Goffredo Bettini.

“Ho letto con grande interesse manifesto e contributo che può alimentare un’area politica che va oltre”, ha precisato a tal proposito aggiungendo inoltre che: “Noi dobbiamo riconoscere la frattura che c’è stata tra sinistra e ampia parte dei ceti popolare e credo che per ricucirla serva mettersi dalla parte della difesa dei beni pubblici fondamentali. Con la pandemia è emerso quanto sia importante il diritto universale ad essere curati. Questo può essere il tassello di una ripartenza”.

Infine ha concluso: “io penso che è cambiato tanto nella vita delle persone e noi dobbiamo avere il coraggio di rimetterci in discussione per rappresentare un tempo radicalmente nuovo”.