Il ministro Guerini ad Aquileia per i 100 anni del Milite Ignoto

·1 minuto per la lettura
featured 1533521
featured 1533521

Aquileia, 30 ott. (askanews) – Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini nella giornata di venerdì 29 ottobre 2021 si è recato ad Aquileia (Ud), in Friuli-Venezia Giulia, per inaugurare il restaurato Cimitero degli Eroi, nell’ambito delle celebrazioni per i 100 anni del Milite Ignoto che culmineranno a Roma il 4 novembre 2021, Giornata delle Forze Armate.

Una celebrazione ricca di significato visto che, proprio da Aquileia, il 29 ottobre del 1921, partì il treno che portò a Roma, all’Altare della Patria, le spoglie del Milite Ignoto.

“Rappresenta innanzitutto il ricordo di un evento dell’Italia di cento anni fa, nel 1921; un’Italia prostrata dalla prima guerra mondiale, con una comunità nazionale che piangeva i propri figli, morti e dispersi – ha detto il ministro Guerini – quel momento, quel viaggio fu un momento di grande unificazione nazionale. I simboli raccontano la storia ma la trascendono e danno dei messaggi che superano le generazioni. Il ricordo di oggi innanzitutto è l’omaggio al Milite Ignoto e l’omaggio ai caduti italiani e anche un modo per celebrare l’unità del nostro Paese.

La solennità del momento è stata sottolineata dal passaggio delle Frecce Tricolori che, con i propri fumi, hanno disegnato in cielo la bandiera italiana. Poi, dalla stazione di Cervignano perché ad Aquileia non c’è più una linea ferroviaria, è partito il treno della memoria, con lo stesso locomotore e i vagoni che compirono il viaggio nel 1921. Il treno si è diretto dapprima a Gorizia e Udine per poi puntare verso Roma.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli