Il mistero dietro al ricovero

Pistola
Pistola

A Canicattì, in provincia di Agrigento, un uomo di 90 anni è stato ricoverato in ospedale. Nel borsone con gli indumenti e la biancheria intima aveva una pistola pronta a far fuoco e delle munizioni.

Uomo ricoverato in ospedale con una pistola

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di zona hanno arrestato un anziano di 90 anni, che era stato ricoverato in ospedale. L’uomo, originario di Camastra, era stato ricoverato all’ospedale di Canicattì ma il suo comportamento è risultato molto circospetto e proprio per questo motivo i sanitari si erano insospettiti. La direzione dell’ospedale ha fatto una segnalazione ai carabinieri, che hanno subito verificato che l’uomo aveva molti precedenti associati alle armi. A questo punto sono partiti ulteriori approfondimenti su quello che stava accadendo all’interno della struttura sanitaria. La segnalazione è stata fondamentale per consentire ai carabinieri di intervenire in modo tempestivo e scongiurare il peggio. Hanno fatto una scoperta molto inquietante dentro il borsone dell’uomo, che si era fatto ricoverare in ospedale e si era presentato armato.

Gli agenti che sono intervenuti hanno scoperto che tra la biancheria intima portata in ospedale per il ricovero, l’uomo di 90 anni aveva nascosto anche una pistola calibro 6,37, senza marca e con matricola abrasa, un caricatore con quattro cartucce e un colpo già pronto in canna. I carabinieri hanno messo immediatamente in sicurezza l’arma, che era pronta a far fuoco, e l’hanno sequestrata. A questo punto il pensionato è stato arrestato ed è rimasto in custodia nella struttura ospedaliera. Al momento sono in corso ulteriori indagini per capire il motivo per cui il 90enne si fosse fatto ricoverare armato. L’arma verrà inviata al Ris, per sottoporla a degli esami più accurati e per tracciarne la provenienza. Dovranno accertare se la calibro 6,37 possa essere stata utilizzata per fatti criminali.