Il modo corretto di misurare la farina se non si ha una bilancia

·1 minuto per la lettura

Misurare in modo corretto gli ingredienti è fondamentale per la riuscita di una ricetta. Gli esperti a volte dicono che vanno ad occhio su alcune dosi, ma di sicuro la farina va misurata per bene. Come fare però se non si ha una bilancia?

Il modo corretto di misurare la farina se non si ha una bilancia

Leggi anche:>> SEGUI ESATTAMENTE UNA RICETTA PER CUCINARE? L'ERRORE DA NON FARE In nostro soccorso arriva Sarah Wais, esperta di cucina della Wilton azienda leader nella pasticceria e nella decorazione di torte da oltre 90 anni.

"Per far si che la tua ricetta sia giusta, devi assicurarti di misurare correttamente i tuoi ingredienti" spiega la Wais.

Misurare la farina nel modo sbagliato è facile, sostiene Sarah. Se non avete a vostra disposizione una bilancia da cucina, potete aiutarvi con una tazza. Prima di procedere con la misurazione, è bene mescolarla con un cucchiaio o una frusta. Quindi con l'ausilio di un cucchiaio, versatela in una tazza senza comprimerla ne battendo la tazza sul tavolo per farla assestare. Riempite la tazza oltre il bordo e passate una spatola (o anche con la parte non tagliente di un coltello) sul bordo della tazza livellando la farina. Una tazza corrisponde a circa 120 grammi di farina. Ecco il modo corretto per misurare la farina se non avete una bilancia. Crediti foto@Shutterstock