Il modo geniale per sapere come gli altri sentono la nostra voce

Il vocal coach Chris Beatty

Quando sentiamo la voce degli altri tendiamo spesso a considerarla migliore della nostra, probabilmente perché è capitato – in qualche occasione – di “sentirci”. La maggioranza delle persone non apprezza la voce che ha e spesso se ne vergogna, motivo per il quale molti si rifiutano di fare discorsi in pubblico.

Tuttavia, è sempre una cosa curiosa sentire la propria voce e capire come ci sentono gli altri è suggestivo. Come fare per scoprirlo? Esiste un metodo che è più veloce e meno digitalizzato rispetto a una registrazione con il cellulare, ad esempio tramite Whatsapp (o con il computer), che è disturbata da molteplici interferenze e rumori di fondo.

L’insegnante di canto e vocal coach Chris Beatty ha caricato su Youtube questo metodo assai rapido per “sentirsi”. Beatty suggerisce di prendere due cartellette rigide o delle riviste, sistemandole lungo la faccia, appena davanti alle orecchie. In questo modo la voce non può arrivare alle nostre orecchie direttamente dalla bocca lungo le guance, perché trova il blocco rappresentato dalle cartellette. La voce deve dunque fare “il giro” e al contempo viene anche modificata da altri fattori, come l’umidità, ill numero di persone attorno a noi, la dimensione della stanza o del luogo in cui siamo. In questo modo si può ascoltare la nostra voce come la sentono gli altri.

Ecco la dimostrazione di Chris Beatty:

La spiegazione di tutto questo? Oltre al giro che deve fare per arrivare alle nostre orecchie, la voce appare modificata in queste due situazioni perché esistono delle vibrazioni interne all’orecchio e alla testa.

Se ti piacciono le curiosità puoi guardare anche…