"Il mostro di Nantes", dubbi su identità uomo preso a Glasgow -3-

Fth

Roma, 12 ott. (askanews) - Il caso del "Mostro di Nantes" aveva destato grande indignazione in Francia. Dopo la scomparsa dell'intera famiglia, infatti, le autorità si erano messe in moto fino a ritrovare dei corpi fatti a pezzi e sepolti nel giardino della villetta in cui i Dupont vivevano. Furono identificati i resti di Agnès Dupont de Ligonnès, 48 anni e dei suoi 4 figli: Arthur che aveva 21 anni, Thomas che ne aveva 18, Anne di 16 e Benoît, il più piccolo, tredicenne. L'autopsia stabili che erano stati uccisi con una carabina 22 Long Rifle e almeno due di loro con un colpo sparato alla testa.

Gli inquirenti cominciarono la caccia al capofamiglia, ma Xavier Dupont de Ligonnes, visto per l'ultima volta il 14 aprile grazie ai filmati della telecamera di un distributore di biglietti e, il giorno dopo, di un albergo, scomparve nel nulla.